nart 3 - La Sveglia

Vai ai contenuti

Menu principale:

nart 3

 

Aiutateci a immaginare!

"Niente di questo mondo ci risulta indifferente". E’ questo il tema dell’anno scolastico appena trascorso, che il Rettore ha scelto per stimolare la riflessione della comunità scolastica. Come tale, non può non essere preso a riferimento per la nostra Associazione. Se niente di questo mondo ci risulta indifferente, a maggior ragione, non possono esserci indifferenti gli amici conosciuti tra i banchi di scuola, i professori, i ricordi di anni fondamentali per lo sviluppo di ogni persona. E’ questo lo spirito che lega gli Ex-Allievi alla Scuola, spirito che ho avuto la fortuna di vedere vivo e ardente in ogni Ex-Allievo che è entrato in contatto con la scuola. Sono i valori dell’educazione ricevuta dai nostri Ex-Allievi che devono ispirare, in concreto, i rapporti tra gli Ex-Allievi e tra questi e la scuola, con i suoi studenti e docenti.
Il valore delle relazioni personali che possono instaurarsi tra e con gli Ex-Allievi è inestimabile, soprattutto per gli studenti che hanno la possibilità di confrontarsi con chi, provenendo da una matrice educativa fondata sugli stessi valori, ha già maturato un’esperienza di vita. Un bacino di esperienza, conoscenza e competenze che non può e non deve esserci indifferente. Purtroppo, però, le occasioni di incontro tra Ex-Allievi e studenti sono ancora troppo poche. Per questo, il Consiglio Direttivo recentemente entrato in carica, che desidero ringraziare, ha avviato un importante processo di rinnovamento, volto a dare nuovo slancio all’Associazione, slegata dai personalismi e la cui missione vuol essere quella di promuovere, facilitare e rafforzare i momenti di confronto tra gli Ex-Allievi, nonché tra questi ultimi e gli studenti.
Negli scorsi mesi, come forse alcuni di voi avranno notato, è stato lanciato un nuovo formato di newsletter, più agile. La redazione de "La Sveglia" è stata rinvigorita e il risultato è questo nuovo numero on-line che state leggendo. Durante l’anno scolastico, l’Associazione ha avviato il contatto con l’Ex-Allieva Lucia Nusiner per portare il progetto di riqualificazione architettonica e botanica di un cortile adibito ai momenti di incontro dei detenuti con le loro famiglie, nella Casa Circondariale di via Gleno; questo progetto è stato un profondo momento di formazione e di riflessione per i nostri studenti. A ciò si aggiunge l’ormai tradizionale Premio Ex-Allievo dell’Anno, giunto alla quarta edizione.
La scuola sta affrontando un importante processo di cambiamento, che vede il primo traguardo immediato nell’unione dei licei del Collegio Vescovile Sant’Alessandro e della S.B. Capitanio, con l’adozione anche della nuova denominazione "Licei dell’Opera Sant’Alessandro". Questo passaggio epocale, con le scuole dell’Opera che da "somma" atomistica di diverse entità si fondono in una nuova unitaria identità, non può lasciare indifferente l’Associazione. Per tale motivo, quest’ultima dovrà diventare la casa di tutti gli Ex-Allievi, tanto del Collegio quanto della Capitanio. A tal fine, il Consiglio Direttivo ha avviato un processo di revisione dello Statuto dell’Associazione che ci auguriamo di completare con la fine dell’anno. Non sarà solo una revisione formale, ma vuole essere soprattutto una revisione sostanziale che punti a un sempre maggior coinvolgimento degli Ex-Allievi nella vita dell’Associazione.
Se, come ci scrive il Rettore in questo numero citando il fisico Niels Bohr, "il futuro non è più quello di una volta", abbiamo bisogno del contributo di tutti per immaginarlo e trasmetterlo ai nostri studenti. In questo processo, gli Ex-Allievi possono dare un contributo fondamentale. Albert Einstein ci ricorda che l’ «immaginazione è più importante della conoscenza». Aiutateci a immaginare, fatevi avanti!

Con l’augurio di un nuovo anno lavorativo ricco di soddisfazioni personali e professionali.

Marco Ghitti
Presidente dell’Associazione Ex Allievi


Torna ai contenuti | Torna al menu